Doposcuola

La Fondazione ospita un servizio di doposcuola chiamato Opplà in collaborazione con la Cooperativa Sociale Società Nuova, che ne è l’ente gestore, l’amministrazione comunale di San Gregorio nelle Alpi e l’Istituto scolastico G. Rodari di Santa Giustina.

Il doposcuola si basa sull’importanza per i bambini di sentirsi parte attiva nella gestione della comunità Opplà e di vivere esperienze in un ambiente non strettamente strutturato per l’infanzia e che, proprio per questo, diventa ricchezza plasmabile, sfondo di avventure, territorio di cui aver cura.

I dieci diritti naturali delle bambine e dei bambini di Gianfranco Zavalloni

  1. Il diritto all’ozio (a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti)
  2. Il diritto a sporcarsi (a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, l’acqua, i sassi, i rametti)
  3. Il diritto agli odori (a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura)
  4. Il diritto al dialogo (ad ascoltare e poter prendere la parola, interloquire e dialogare)
  5. Il diritto all’uso delle mani (a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare, incollare, plasmare la creta, legare corde, accendere un fuoco)
  6. Il diritto ad un buon inizio (a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura)
  7. Il diritto alla strada (a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade)
  8. Il diritto al selvaggio (a costruire un rifugio-gioco nei boschetti, ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi)
  9. Il diritto al silenzio (ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell’acqua)
  10. Il diritto alle sfumature (a vedere il sorgere del sole e il suo tramonto, ad ammirare, nella notte, le lune e le stelle)